Qualche notizia su di me…

Una piccola presentazione. Mi chiamo Barbara Vitolo, nel 2003 mi sono laureata in Scienze Biologiche presso l’Università degli studi di Pavia, nel 2009 ho frequentato un Master in “Progettazione del Paesaggio e delle Aree Verdi” tenuto dalla Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università degli studi di Torino. Nonostante questo corso non fosse esattamente in linea con gli argomenti che quotidianamente tratto durante il lavoro, sono appassionata di piante e fiori da sempre, da qui la decisione di intraprendere questa strada e di provare ad approfondire argomenti che da sempre hanno suscitato il mio interesse.

Ho quindi iniziato seriamente a coltivare il gusto per i giardini, ho mosso i primi passi verso la progettazione, ed ho scoperto che questo mi appassiona moltissimo!!!! La botanica è una materia affascinante ma la progettazione ha fatto vibrare le mie corde. E mi fa apprezzare ancora di più il giardinaggio, hobby che ha sempre fatto parte della mia vita, e soprattutto, che occupa gran parte della vita che passo con la mia bella famiglia.

Ho scoperto con piacere che grandi paesaggisti hanno una formazione accademica come la mia, magari parlerò anche di loro…di sicuro parlerò dei giardini che ho visitato, metterò qualche foto, qualche disegno. Parlerò, insomma, delle cose che amo, per rilassarmi dopo intense giornate di lavoro. Non sia mai che questo possa essere un nuovo inizio…

Bene, è ora di cominciare, vedremo come andrà…

Barbara Vitolo

Barbara Vitolo

Barbara Vitolo

4 thoughts on “Qualche notizia su di me…

  1. Cara Barbara
    e si anche io come te sono biologo e dopo una specializzazione in botanica, e in zoologia, sono andato in Francia e dapprima mi sono specializzato in etnologia e poi in gestione e restauro di aree verdi e giardini storici. Per me il giardino storico, come anche i giardini zoologici nella componente paesaggistica, le aree naturali archeobotaniche, le oasi, i giardini secondo stile da quello dei giardini assiro-babilonesi, romani, greci, per passare poi a quelli dell’Hortus conclusus medioevale conventuale, passando per quelli arabo-iberici, allo stile rinascimentale Italiano, illuminista-epico francese vedi Versailles, barocco tedesco e russo-placco, orientale (cinese, giapponese, corenao, vetinamita con approccio Zen), spontaneo-naturale all’Inglese, compresi i parchi urbani sono una vera passione, anche gli orti botanici. Confermo che la maggior parte dei paesaggisti hanno inizialmente una formazione di biologo, questo forse dipende dal fatto che come diceva Jorn de Precy e William Robinson “i biologi vanno incontro alla Natura visitandola e descrivendola, esplorandola umilmente, non aspettandola in ufficio”, complimenti per il sito,
    Giuliano Russini

    • Grazie Giuliano,
      è bello condividere la propria passione e internet, secondo me, ha dato una miriade di possibilità a chiunque. Se la passione che hai non coincide esattamente con il tuo lavoro, hai comunque la possibilità di dedicarti ad essa e di condividerla. Con pochi mezzi e tanta fatica, che fa piacere fare, ottieni le tue belle gratificazioni.

      Grazie ancora anche per la bellissima frase

      Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.