Le mie foto all’International Garden Photographer of the Year (IGPOTY) – edizione 2013

Dopo un training fotografico, corso di fotografia prima e corso di post-produzione poi, decido di mettermi alla prova e partecipare ad un concorso, l’International Garden Photographer of The Year 2013 (www.igpoty.com). Ovviamente non vinco niente, ma avrò il giudizio di una giuria internazionale di garden photographer sulle mie foto, sarà molto interessante avere il loro punto di vista, le loro critiche, che condividerò con voi appena le avrò ricevute, ma bisognerà aspettare il mese di maggio. Le foto le pubblico ora, così potrete darmi anche il vostro giudizio, ne sarei molto lieta.

Foto 1

Image 1_BarbaraVitolo

Foto 2

Image 2_BarbaraVitolo

Foto 3

Image 3_BarbaraVitolo

Foto 4

Image 4_BarbaraVitolo

Ecco i commenti alle mie foto dai giudici dell’IGPOTY:

Your shots of tree blossom are very successful; they are sharply in focus and the light is such that you are able to capture a  lot of texture and detail in the blooms. You have good technique to blur and subdue the backgrounds.

The camellia shot is a very awkward composition – to be honest it looks as if you entered it to make up the number of entries. You have focused on the bloom that is not in good condition – and the viewer’s eye is drawn to the bright road instead of the flowers. This may tell us that you are not being critical enough with yourself and you are maybe settling for ‘second-best’. You could maybe have looked at this shot in your camera and decided whether it was good or not. I think if you had done this you would have decided it was not good and you could have tried again from a different angle. The Hydrangeas are OK – again very soft light which is very suitable for pale flowers. Well done with these – you should do more photography and apply yourself to assessing what you do and hoping to develop what works and to move away from what does not.

Direi che posso essere soddisfatta, una sola foto, la 2, è stata giudicata imbarazzante. Tra l’altro è una di quelle che amo di più guardare, per il senso di profondità che ha. Il soggetto è la strada, ma ho sbagliato in pieno, sono d’accordo con il commento, ho sbagliato il soggetto per questo concorso. Imbarazzante, ma a me piace. Proveremo ancora con l’edizione 2014, mi faccio un grande in bocca al lupo!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.